Fishermen

Ogni mattina a Hyeres, una meta ambita da amanti della vela e kitesurf della bellissima Cote d’Azur, al porto turistico, rientra dopo una notte in alto mare, una piccola flotta di pescherecci. Appena arrivano in porto i pescatori scaricano le cassette già preparate piene del miglior pescato per i grossisti che li aspettano al porto con i loro furgoncini. Poi è il turno dei ristoratori locali, che scelgono tra il pesce rimasto i migliori esemplari per i loro clienti. Infine è il turno di autoctoni e turisti fuori stagione. In poco tempo il pescato viene venduto e ai pescatori non rimane che pulire e preparare le reti per la notte successiva. Poi a casa, a riposare per il successivo giorno di duro lavoro.

Un intermediario tratta il prezzo con un ristoratore. Ci sarà una zuppa di pesce nel menu del suo ristorante questa sera. ©andrea::tognoli
I grossisti ritirano la maggior parte del pescato. ©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
Anche gli abitanti di Hyeres e i turisti possono infine acquistare pesce fresco. ©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
Il più giovane pescatore del porto di Hyeres, almeno tra quelli che ho visto. ©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
©andrea::tognoli
Ultimi minuti di lavoro per i pescatori. ©andrea::tognoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *